Nasce a Pescara l’Agenzia per l’Abitare Abruzzo, progetto pilota di Confcooperative Habitat Nazionale, che si presenta al territorio per fare rete su una questione chiave: l’abitare di qualità.

Martedi 13 febbraio l’Agenzia ha incontrato Università, Associazioni, Enti e Amministratori  attivi sul territorio in un doppio appuntamento presso il Dipartimento di Architettura di Pescara la mattina e nello studio dei giovani architetti Mks nel pomeriggio. La presenza di ospiti importanti, come Alessandro Maggioni, presidente di Confcooperative Habitat Nazionale, e Salvatore Di Dio, fondatore del gruppo PUSH di innovazione sociale, ha alimentato un dibattito sulle proposte che l’Agenzia ha già messo in campo, con le prime iniziative di animazione territoriale.

L’Agenzia nasce per dare una risposta coordinata ai bisogni dei residenti che oggi le città, i quartieri, i piccoli borghi, non riescono più a soddisfare, sia in termini di relazione tra spazi e utenti, sia come offerta di servizi. La crisi del sistema edilizio si scontra con una società dai bisogni profondamente cambiati, che richiede nuovi modelli di abitare portatori di welfare e benessere: l’Abruzzo diventa campo di sperimentazione di una nuova qualità urbana basata sulle relazioni e su un’impresa cooperativa positiva attraverso l’Agenzia. Questa struttura operativa di animazione e coordinamento ha iniziato a sviluppare interventi di rigenerazione urbana, diventando anche Osservatorio e Centro Studi delle dinamiche dell’Abitare urbano e promozione della Cultura Common.

Presso il dipartimento di Architettura, nel corso di Composizione architettonica del prof. Giovanni Vaccarini, alle ore 10.00 si è aperto un dialogo con gli studenti sulle criticità dell’abitare nel contesto contemporaneo, stimolando i ragazzi sul ruolo dell’architetto rispetto ai temi aperti. Il pomeriggio dalle 15.00 si è aperto un momento informale di incontro attraverso un caffè cooperativo, per fare rete con le realtà attive a livello regionale, rispetto all’animazione territoriale, ai servizi all’abitare e ai diversi livelli della filiera abitativa.